Italiano     REVIEWS     English
BOOKS, MAGAZINES, FANZINES, COMICS

LP / CD           to be reviewed


VIETATO AI MINORI-Vamp e vampire:Jacula,Zora,Sukia e Yra (BOOK,Rizzoli 2007)

Fra i libri recentemente pubblicati dedicati al fumetto sexy degli anni 70 in Italia,questo"Vietato ai Minori" si lascia sfogliare piu' come un fumetto vero e proprio piuttosto che come un saggio.Infatti ripropone le rispettive prime storie delle eroine-vampire delle pubblicazioni Ediperiodici/Edifumetto:le celebri Jacula e Zora(a quest'ultima vengono dedicati due episodi),e le meno famose Sukia e Yra(disegnata da un allora giovanissimo ma gia' eccellente Leone Frollo).Solo la prima parte del libro affronta l'argomento in chiave critica,avvalendosi di una ottima impostazione grafica che ci permette di ammirare molte riproduzioni di splendide copertine dell'epoca e di vari albi speciali "fuori collana".
Ritengo che l'argomento dei fumetti pruriginosi degli anni 70 sara' a breve trattato in modo piu' dettagliato ,ma questo libro ha gia' il merito di ammaliare i vecchi appassionati e di incuriosire i piu' giovani,grazie ad una ottima grafica e ad una distribuzione capillare che ne permette la reperibilita' anche al di fuori dei soliti "circoli" collezzionistici.
Se in un futuro molto prossimo,come credo,sara' restituita dignita' a gran parte dell'enorme produzione di fumetti sexy italiani degli anni 70,troppo spesso sottovalutati (e talvolta denigrati..),grazie ad una maggiore fruibilita' delle fonti e ad un rinnovato impianto critico,parte del merito sara',anche,di chi ha contribuito a rinnovarne l'interesse a prezzi accessibili...quindi,anche a "Vietato ai Minori".
(STEFANO CODERONI)



LE REGINE DEL TERRORE -Angela e Luciana Giussani,le ragazze della milano bene che inventarono Diabolik(BOOK,Davide Barzi,Edizioni BD,2007)

Interamente dedicato alla vita delle sorelle Angela e Luciana Giussani,le creatrici di Diabolik,il libro "Le regine del Terrore" rievoca con cura le vicende storiche e di costume in cui il piu' grande personaggio "noir" a fumetti fu inventato e "imposto" nell'elite editoriale italiana nei suoi primi,fondamentali anni di vita (i sessanta,se qualcuno ne dubitasse...).L'intuito,la perseveranza e l'nconsapevole inclinazione al rischio tipica dei predestinati di Angela prima,e di Luciana subito dopo,trovano una descrizione asciutta e attenta al particolare (talvolta anche troppo) in questo libro imperdibile per i fans di Diabolik e dei fumetti "neri "in generale;vengono infatti menzionati,fra l'altro,innumerevoli episodi riguardanti i vari processi (effettivi e mediatici) a cui furono sottoposti all'epoca Diabolik e molti suoi emuli nati nella prima meta' degli anni 60. La forte personalita' delle Giussani e il rigore operativo che ne ha contraddistinto il lavoro nel corso di decenni viene descritto in maniera minuziosa, in modo scorrevole e con linguaggio persuasivo;gli avvenimenti topici della saga-Diabolik e dell'immane lavoro d'equipe che sottende il suo grande successo vengono narrati in modo chiaro e metodico,elaborandone il significato alla luce dei contemporanei avvenimenti-chiave della societa' italiana sul piano economico-politico e sociale. Mi piace la struttura abbastanza atipica con cui il libro e' stato realizzato,con l'uso del "flashback"che permette di analizzare alcuni singoli episodi fondamentali per la vita (e la sopravvivenza editoriale) del Re del Terrore "calati" in contesti piu' ampi ,sempre sospesi fra ambizioni sociali di facciata e vissuti quotidiani di menage familiari non sempre idilliaci,con l'allora "Milano da Bere" sempre in primo piano a scandire i tempi e a dettare i modi d'uso di una societa' in piena trasformazione. Il libro,pur non avendo pretese "sociologiche" e limitato nella sua trattazione da comprensibili motivi di "spazio" e formato,mi sembra uno fra i piu' istruttivi finora realizzati su Diabolik .Cio' che personalmente mi lascia perplesso e' l'incapacita' del pur ottimo autore a contenere la sua personale antipatia nei confronti dell'editore Gino Sansoni,allora marito di Angela Giussani,il cui "sgradevole" ritratto sembra essere il vero leit-motiv dell'intero libro,assieme a dei prolissi ed inutili dettagli di avvenimenti calcistici contemporanei ai fatti narrati (del Milan in particolare,grande amore calcistico di Sansoni) che a tratti confonde questo libro con un qualsiasi almanacco calcistico d'annata:entrambe le cose mi sembrano frutto piu' delle "viscere" dell'autore che non del suo acume critico. E mi sembra che la sua ironia a senso unico abbia del metodo...Se si fosse impegnato meno a togliere quel tassello dal mosaico dei ruoli (e dei meriti..) tanto complesso come quello che ha determinato un tale "evento" editoriale chiamato Diabolik,il suo "Le Regine del Terrore" sarebbe stato essenziale .
(STEFANO CODERONI)



PROGRESSIVE ITALIANO -Autori vari (BOOK,Giunti editore,2007)
Ennesimo libro musicale edito dalla Giunti editore,questa volta dedicato interamente al progressive italiano degli anni 70.Anche questa volta,come per gli altri volumi della stessa serie,si apprezza la capacita' della Giunti di offrire un prodotto snello nella struttura,efficace nella descrizione,ed eccellente nell'aspetto grafico,contenendo al massimo il prezzo. Gia' nel precedente libro "Progressive e Underground" di Cesare Rizzi,pubblicato dallo stesso editore alcuni anni fa,il "fenomeno "del progressive italiano d'annata era stato affrontato,e questo nuovo volume si riconnette idealmente a l precedente "capitolo" della Giunti dedicato alla stagione piu' fertile del rock nostrano. Le "schede" dedicate a ciascun gruppo che animo' la scena italiana dell'epoca sono ben curate,ma solo nei limiti imposti da uno spazio tiranno;infatti non si va oltre una sommaria descrizione dello stile musicale offerto dai vari gruppi,alcuni fondamentali dati biografici e un'onesta analisi critica dei dischi .Questo volume e' figlio di innumerevoli interventi critici precedenti,e non aggiunge niente dal punto di vista critico,ma e' ottimo per guardare la riproduzione delle copertine dei dischi dell'epoca (alcuni riprodotti anche nello splendore del "gatefold"), e propedeutico per tutti coloro che si interessano all'argomento per la prima volta.Questi ultimi (ma solo questi....) saranno anche disposti a credere a cio' che e' scritto nell'introduzione di questo libro,ovvero che esso e' il PRIMO (!!) libro di carattere enciclopedico pubblicato sull'argomento.....Personalmente,essendo stato io stesso uno di quelli che ,negli anni 80,scriveva dell'argomento su una rivista citata e ringraziata pubblicamente in calce a questo stesso libro,mi sento libero di affermare con sicurezza che gia' verso la fine degli anni 80 (20 anni fa,signori miei...) c'era almeno un libro del genere "enciclopedico" pubblicato in Italia privatamente e ristampato varie volte (e aggiornato fino ai nostri giorni),oltre ad altri libri di saggistica sullo stesso argomento,pubblicati in Italia e all'estero.......Scrivo questo per rispetto di coloro che hanno fatto realmente qualcosa a favore di questo genere di musica,rischiando in proprio e con proprie idee, in tempi non "sospetti".
E lo scrivo proprio adesso,in questi tempi assolutamente "sospetti"..chiaro?
(STEFANO CODERONI)


DAMNA RECORDS & BOOKS is a registered trademark. All rights reserved. No parts of DAMNA RECORDS & BOOKS texts can be reproduced in every forms or by electronical means, without explicit authorization by the owners.