Home page                                                                                                                                  DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.

Per essere recensiti
ARCHIVIO RECENSIONI LP/CD


TWILIGHT ZONE------Plague (DEMO CD 2006)

Attivi gia' dal 1993, i Twilight zone arrivano a questo loro quarto demo che presenta la nuova formazione ,composta ora anche da Filippo "The Butcher" Belli alla batteria che ha raggiunto il membro fondatore Stefano Giusti (voce e chitarra),il bassista Francesco Bovecchi e il chitarrista solista Lord Kain (ex-Ars Bellica). "Plague" e' composto di tre brani nuovi e di un "remake" di un brano "storico del gruppo,ovvero"The gates of hell",ora ribattezzato "Chapter 1".

Lo stile dei Twilight Zone paga dazio alla tradizione piu' pura del metal degli anni 80,riletto in una chiave leggermente piu' moderna,aperta(ma non troppo) alle suggestioni di certo power-metal piu' recente. L'impianto epico,talvolta maestoso (come la suggestiva introduzione dell'iniziale "Chapter 1-The Gates of Hell") dei loro brani e' elaborato in maniera tutt'altro che semplicistica,e il gruppo affronta ,con un certo successo, una sintesi stilistica tra l'impianto true-metal tradizionale e tracce di speed e doom,sempre risolti con una certa cura formale ....In omaggio ad un cliche' sempre ben accolto dai fans del metal piu "conservatore",i Twilight Zone sono fra i piu' bravi a strutturare ed eseguire gli assoli "incrociati",e ad intrecciarli,sulla scia dei maestri inglesi della N.W.O.B.H.M......ma il loro stile evita spesso confronti pericolosi,inserendosi in un contesto piu' eclettico. Degna di menzione mi sembra la struttura melodica delle linee vocali,e Stefano Giusti riesce a conservare un equilibrio espressivo che non concede molto a d incapacita' mascherate da estremismo,e niente a ruffianeria di certo power simil-pop.Tuttavia a mio avviso,le dolenti note si notano proprio nel'impianto vocale, in quanto Stefano Giusti,pur autore di linee melodiche di un certo spessore,non sempre riesce ad ovviare a dei limiti di dizione (i Twilight Zone cantano in inglese,ovviamente...), e la metrica dei testi un po' disinvolta non lo aiuta ad evitare certe forzature che ne compromettono la performance nel suo insieme.

Recentemente il gruppo ha partecipato con alcuni brani (fra cui "The last Ritual" presente in questo demo-cd) e una cover dei Bathory ad alcune iniziative discografiche in Italia e in Germania,e d e' stato protagonista di alcuni concerti in compagnia di autentici miti del metal come Omen,Virgin Steele,i nostrani Dark Quarterer e Doomsword e interessanti realta' come Assedium,Frozen Tears e altri,denotando la stima e la considerazione di cui godono.
Pochi "ritocchi" all'impianto vocale e alla metrica dei testi,una maggior accortezza nell'impostazione dei cori,e una produzione "esterna" sono ,tutte insieme,la distanza che c'e' fra i Twilight Zone e una posizione di rilievo nel panorama del metal italiano. Una distanza assolutamente colmabile.
Ed in breve.

(STEFANO CODERONI)




DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.