Home page                                                                                                                                  DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.

Per essere recensiti

ARCHIVIO RECENSIONI LP/CD



MACROSCREAM - Sisyphus (CD, autoproduzione 2011)


I Macroscream sono un nuovo gruppo progressive italiano.

L'ennesimo.

Essendo il bassista /cantante Alessandro Patierno l'unico compositore di tutti i brani, presumibilmente è a lui che vanno rivolti plausi e critiche relativi a questo "Sisyphus".

Il CD ha tutti i clichés del progressive, a cominciare dalla quasi insostenibile lunghezza del primo brano, la titletrack, che con i suoi 25 minuti provoca alcuni cali di tensione nel gruppo, e nell'ascoltatore.

La musica dei Macroscream riflette l'approccio di gruppi molto colti dell'epopea del progressive storico inglese, in modo particolare alcune partiture tessute fra basso e violino riecheggiano alla lontana i Gentle Giant più residuali, sebbene la faretra del gruppo si avvalga di altre frecce altrettanto insidiose.

Manca però al valente Patierno la sintesi degli Shulman, e le smanie protagonistiche del suo basso risultano a tratti eccessive.

Il sound dei Macroscream è colto, impegnato, dai tratti insondabili, ma con una profonda inclinazione a confondere temi e metriche musicali, con l'unico effetto di non sviluppare compiutamente le frequenti intuizioni vincenti.

Il giochino, molto autocompiacente, di Patierno di stordire l'ascoltatore con ricercati (e talvolta inutili) "time signatures" mi sembra solo un modo per nascondere l'effettivo spessore di composizioni meno sofisticate di quanto possano sembrare ad un primo ascolto.

Poi, per chi scrive , il difetto maggiore del Cd risiede nelle parti cantate.

Se al posto di validi "partners" tenuti al guinzaglio come il chitarrista, a cui si concede troppo poco, l'autore di "Sisyphus" si fosse avvalso di un cantante con una timbrica ed una tecnica degna di questo nome, il Cd avrebbe tutt'altra valutazione. Patierno, si sente, è un musicista non comune con una creatività non banale, e per questo a musicisti come lui si deve chiedere di più.

Cominciando con una buona dose d'umiltà: cantare non significa essere dei cantanti... cantanti veri intendo....

Personalmente sono stufo di ascoltare le nenie di musicisti incapaci di tenere a freno le proprie "urgenze comunicative" (come le chiamano loro), che vogliono cantare per forza anche a dispetto della loro timbrica sgradevole e della loro tecnica assolutamente limitata. Dico tutto ciò col massimo rispetto per musicisti che studiano e si impegnano a suonare una musica colta ed intelligente, almeno nelle intenzioni.

Ma non mi va di sbadigliare almeno 20 volte durante l'ascolto di un Cd, e quando questo succede mi dispiace.

Mi piacerebbe ascoltare qualche composizione "collettiva" del gruppo, poiché sono convinto che la potenzialità dei Macroscream , come "gruppo", sia ben lungi dall'essersi svelata.




(STEFANO CODERONI)






DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.