Home page                                                                                                                                  DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.

Per essere recensiti

ARCHIVIO RECENSIONI LP/CD



LAVOIRLINGE-Short-leg dogs (CD, Andromeda Relix, 2007)

E' opinione diffusa che i cromosomi che hanno generato la nascita e lo sviluppo del Rock e dei suoi generi piu' "puri" siano patrimonio genetico esclusivo degli anglo-americani, e che sia impossibile una diffusione capillare di una certa cultura nelle amene lande italiane.
Sono anni, ANNI, che ascolto tante parole in liberta' ,dettate da ignoranza e preconcetti, pronunciate da persone prone ed inconsistenti,avvelenate dai soliti luoghi comuni . Ho guardato tutte le loro facce, facce tutte uguali, con lo sguardo spento e con il ghigno del saccente stolto, con la postura tipica di chi e' vittima di una vecchiaia precoce, che annienta lo spirito e l'intelletto prima di accanirsi sulle fibre organiche.

A tutti questi dotti signori,bisognerebbe ricordare che non basta suonare una musica piu' affine alla propria tradizione culturale per poter affermare di essere "seri" sul piano artistico, e bisognerebbe mostrar loro quanti autentici cialtroni infestano miriadi di gruppetti italiani che pensano di essere "credibili" solo perche' suonano Progressive rock anni 70 e fanno una spastica parodia del Banco,PFM,Orme e storia-rock tricolore che fu.........Questi signori non investono un'oncia di talento in questo o altri generi, perche' non ne hanno,semplicemente.
Per cui non bisogna considerare "avventati" coloro che si rifanno ai sacri testi "stranieri" , riutilizzandone interi stralci interi stralci....un clone e' un clone, che abbia copiato Hemingway o il compitino del "vicino di banco".....

I Lavoiringe sono italiani (la pronuncia francese e' "lavuarling") ,ma della storica avanguardia progressiva italiana ne fanno coriandoli, e si interessano solo all'hard rock degli anni 70, quello degli inglesi, degli americani ,quelli che non sanno chi sia Dante e il "dolce stil novo",ma quelli col vetriolo nella lingua,l'alcool nel sangue e il peccato sopra e sotto la cintola.

Nati nel 1996 come cover band dei Nirvana,si facevano chiamare Anastesia... ..poi, con un imprevedibile impennata d'ingegno,hanno cambiato nome in "Questura" (!!?), per poi, comprensibilmente,cambiare ancora fino ad " approdare" all'originale ma poco memorabile "Lavoirlinge".
Smessi presto i panni sgualciti dei Nirvana, si sono spostati verso una forma di "contrazione" fra sound "groovy" dello stoner e un piu' canonico e tecnico hard rock di matrice seventies,con forti connotazioni blues e southern, grazie sopratutto alla voce incredibile del chitarrista-cantante Nicolo' Carozzi, un'ugola frutto di chissa' quali miracoli genetici, tanto e' roca ed espressiva,e impostata alla maniera dei grandi cantanti del passato,quelli che hanno la voce che si e' "fatta" sulla strada, tanto per intenderci.....
"Short-leg dogs" segue l'esordio "Rumbling machine" del 2004, e si distingue grazie ad una cura maggiore degli arrangiamenti,ora piu' consoni ai nuovi orizzonti musicali che la band si concede, grazie ad alcuni ospiti che arricchiscono l'organico in alcuni brani e alla splendida produzione di Martino Modena. L'organico dei Lavoirlinge e' piuttosto atipico, e la formazione con due chitarristi (col cantante in doppia veste:singer e chitarrista) potrebbe far pensare ad uno stile affine ai Wishbone Ash o ai Thin Lizzy degli anni d'oro, oppure ad una metal band....niente di piu' errato.Non v'e' traccia di metal, ne' partiture epiche e venate di malinconia e umori folk nella musica dei Lavoirlinge, che invece mi ricordano una versione piu' "pulita", ma sempre potente, di formazioni come Blackfoot,Edgar Broughton Band,Mothorhead,Groundhogs, "shackerati" con gusto con le "avanguardie " dello Stoner meno derivativo,Kyuss in testa.....
L'organo hammond introduttivo di "Shot-leg dogs boogie" ci fa pensare che forse abbiamo sbagliato gruppo, e il riff per meta' "scippato" a "Lazy" dei Deep Purple fa il resto.....("detto" per inciso: a sua volta il riff di Blackmore in "Lazy" non mi sembra affatto "inedito", per note,e scansione ritmica.....problemi per i cultori del Copyright...).In seguitio, l'organista ospite regala(?) una bellissima prova nella cover di "Earthbreaker" dei Free.

"Short-leg dogs" e' uno splendido disco di hard rock seventies,con qualche concessione stoner, suonato "per caso" da italiani.
Chissa' se se ne sono accorti quelli sputa-sentenze a cui alludevo prima, mentre parlano beatamente fra loro di musica e "sociologia" ,seduti con i loro bei blue-jeans "made in -China" e di fronte ad un'ottima,ottima pizza napoletana...magari fatta a Milano, o provincia.....

Il mondo e' vasto.


(STEFANO CODERONI)




DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.