Home page                                                                                                                                  DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.

Per essere recensiti

ARCHIVIO RECENSIONI LP/CD




ELSEWHERE "Then nothing" (promo cd 2009) (Produzione Moon Voice Studio)


Dopo un inevitabile ritardo dovuto al terremoto che ha colpito la loro terra, l'Aquila, gli Elsewhere presentano il loro nuovo promo cd, gia' pronto da Marzo 2009 ma disponibile solo adesso per comprensibili motivi.

"Then nothing" è un lungo ep formato da tre lunghe composizioni, che segue l'esordio di un paio di anni fa "Between tha arms of the unknown". Dopo l'ingresso in formazione del chitarrista Luciano (dei IV Luna), gli Elsewhere affrontano con maggiore determinazione un compito arduo ed ambizioso: ampliare i confini di un certo "doom metal", contaminandolo con elementi gotici e progressivi, senza snaturarne le matrici spettrali e la vocazione all'introspezione psicologica piu' tetra. Le inevitabili fonti d'ispirazione si trovano nel lavoro svolto da gruppi come My Dying Bride, Paradise Lost, Katatonia, Opeth, tanto per citare i piu' famosi, ma gli Elsewhere non si fermano ai confini del plagio, ma sanno introdurre elementi espressivi propri, e sopratutto in sede d'arrangiamento sembrano essere più che ambiziosi. E' importante ricordare che diversi membri della band sono "nati", musicalmente parlando,pianisti e tastieristi, e solo per ragioni d'organico sono passati ad altri strumenti,con risultati peraltro apprezzabili. Cio' spiega una chiara predisposizione degli Elsewhere nell'affrontare partiture a tratti complesse, arricchite da una ricerca timbrica che raramente trova riscontro nel Doom metal propriamente detto.

La sintesi stilistica a cui ambiscono gli Elsewhere non è ancora completamente realizzata, a parere di chi scrive, in quanto il reparto strumentale ,in certe sue componenti, mi sembra molto piu'smaliziato rispetto all'impianto vocale, molto espressivo e " sofferto" sul piano dell'interpretazione, ma meno "sintetico" sul piano melodico dell'effettivo coinvolgimento emotivo.... Ma visto il livello del gruppo, penso che tra breve i due "reparti" saranno effettivamente complementari.

"Then nothing" prova a spiegare in tre lunghi brani ciò che altri gruppi più ordinari tentano di fare in intere discografie. Ma più che un merito dei pur valorosi Elsewhere, questo è un problema degli altri. Il Cd, che si fregia di una ottima produzione, potrebbe, e DOVREBBE, essere preso in seria considerazione da tutti quelli che si compiacciono del languore della tristezza fatta in musica. Ma per cortesia, non chiamiamolo DOOM..........





(STEFANO CODERONI)






DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.