Home page                                                                                                                                  DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.

Per essere recensiti

ARCHIVIO RECENSIONI LP/CD



ELECTRIC FLUID --Take off the plug (CD, UdU records, 2004)

Il solo torto di questo Mini -Cd e' quello di essere stato prodotto da una compagnia discografica "alternativa" al circuito metal in senso stretto, incline a promuovere gruppi di varia natura musicale e poco "riconosciuta" nell'ambito del metal "tout-court" .....forse e' proprio per questo scarso credito nell'ambiente specifico del metal riconosciuto all'etichetta in questione, che il lavoro dei fiorentini Electric Fluid e' passato decisamente inosservato.

Parlavo di "torto" in senso provocatorio, in quanto la compagnia"Ululati dell'Underground" riusci' nel 2004 ad accorgersi delle potenzialita' di un gruppo Metal tradizionale e senza compromessi, molto prima, e meglio, di altre etichette metal specializzate,magari all'epoca "distratte" e impegnate a promuovere acts piu' appetibili sul piano dell'opportunismo.commerciale.
"Take off the plug", gia' dalla copertina "old-style", e' un concentrato di metal anni-80, accorto nel rispettare tutti i cliches tanto in voga nel metal di quegli anni, ma suonato ed interpretato col piglio delle bands "vere". Nessun ruffiano coro da stadio, nessuna batteria triggerata, inni psedo-epici, derive tecnologiche/alternative, vocalizzi da soprano e partiture simil-goth-rock in questo micidiale mini Cd di tetragono ed essenziale Metal senza tempo o compromessi.

Se l'interpretazione schizoide del cantante si presta perfettamente ad assecondare lo speed-metal dell'iniziale "Strange euphoria" e la sua atmosfera malsana da splatter movie, altrettanto significativa e' la sua prova nella sofferta "She's the wind", brano di vibrante malinconia e terreno abitualmente poco consono (ed ostico...) ai metallari in" jeans and leather.".......

Risolta con sufficiente mestiere la difficile prova di far convivere l'anima rude del metal con quella piu' romantica, gli Electric Fluid non falliscono nemmeno gli altri tre episodi del CD: in modo particolare la terza traccia "Spirits trader" si distingue grazie alla sua tensione che mi piace definire "interiore" e al suo dinamismo "controllato"....un brano-manifesto di un modo tutt'altro che artefatto di "vivere" il metal, prima che suonarlo...

Che gli Electric Fluid non fossero un gruppetto "qualsiasi" lo dimostra la presenza nel Cd di "Bud"Ancillotti, storico cantante di Strana Officina/Bud Tribe, ospite nel brano conclusivo "...I'll crush you"; la sua interpretazione( in un brano dalla fantasia sanguinaria....) e' pari alla sua fama.


"Take off the plug" puo' essere considerato una sintesi fra elementi sparsi della N.W.O.B.H.M., dello speed metal degli esordi, e dell'ala piu' verace e poco avvezza ai compromessi del metal italiano storico, Strana Officina in testa.; uno dei maggiori responsabili di q
uesto interessante mini-Cd, il chitarrista Damiano Ammanati, ha cercato subito dopo fortuna nei Renegade.

La scarsa distribuzione di "Take off the plug" non tragga in inganno circa il suo valore musicale....i metallari di lungo corso sono avvertiti......

Gli altri si astengano.


(STEFANO CODERONI)






DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.