Home page                                                                                                                                  DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.

Per essere recensiti

ARCHIVIO RECENSIONI LP/CD




BAPHOMET'S BLOOD--Metal Damnation (LP, High Roller Records, 2009)



Ancora rigorosamente in vinile-solo-vinile il nuovo lavoro dei Baphomet's Blood, "Metal damnation", 1000 copie di speed metal (quasi) perfetto. Il quartetto marchigiano al suo terzo Lp raggiunge il suo vertice qualitativo, imponendosi fra i migliori gruppi del genere, e non solo in Italia. Se ci si dimenticasse solo un attimo delle invidie e delle beghe interne del nostro belpaese, ci si renderebbe conto immediatamente del livello internazionale raggiunto dal quartetto in tempi brevissimi.

La "virata" stilistica che li ha portati dai piu' grezzi esordi a questo stentoreo acuto di perfida "cattiveria" metal è giustificata alla luce dei risultati, e sono solo questi che contano.

"Metal Damnation" può contare su un lotto di killer-songs dall'impatto devastante (complice un'ottima produzione...), in piena tradizione "raw" speed metal degli anni 80, citando e riproducendo con perizia chirurgica (e in ordine sparso) Mothorhead, primo speed metal teutonico/europeo (Destruction, Kreator, Sodom, Deathrow ,Killers etc.) con un'oncia di malvagità in più, retaggio del primevo Black/Death europeo. La parafernalia "simil-satanica" è, anche in questo caso, garantita sul piano dell'iconografia, ma sopratutto sul piano della posa irriverente.

L'operazione è quasi perfetta, e su "Metal damnation" si ascolta la perfetta combinazione di elementi scontati ma quasi mai espressi con tanto "equilibrio"; in questa ottica mi sento di affermare che i Baphomet's Blood hanno capito TUTTO....

Se alcuni pezzi sfiorano la perfezione relativa al genere proposto ("Evilbringer" su tutte.....era da secoli che non sentivo una cosa simile, in Italia...), in alcuni frammenti di altri brani l'interpretazione vocale è leggermente meno convincente,in quanto priva della carica animalesca della controparte strumentale...... la laringe del leader (e anche chitarrista) Necrovomiterror, un ibrido fra la raucedine di Lemmy e la ferocia di Petrozza, non sempre riesce ad interpretare con la solita determinazione alcuni refrains che avrebbero richiesto maggiore partecipazione sul piano emotivo...... ma è solo una piccola considerazione del tutto personale.

Attivissimi in sede live e attualmente considerati fra i gruppi emergenti del metal italiano "old school", i Baphomet's Blood pagano tributo sul loro nuovo album alla legione dei vecchi "eroi" del Metal italiano degli anni 80, dedicando loro il pezzo dall'inequivocabile titolo "Italian Steel", uno dei migliori del disco. Attenzione però a confondersi troppo con le "vecchie glorie" dall'incerto futuro, in quanto l'attualità richiede più certezze che malinconie e rimpianti. Non so se i Baphomet's Blood rappresentino il futuro di un certo Metal italiano, e in che misura, ma posso affermare senza tema di essere smentito che sono una spanna superiori alla maggior parte dei loro colleghi, vecchi e nuovi, con o senza un passato sfigato alle spalle o una verginità da ricostruire.

A mio avviso "Metal Damnation" è il miglior disco di speed metal "old school" uscito in Italia da lustri.

E ci metto la firma.



(STEFANO CODERONI)






DAMNA RECORDS & BOOKS e' un marchio registrato.Tutti i diritti sono riservati.Nessuna parte dei testi di DAMNA RECORDS & BOOKS puo' essere riprodotta o utilizzata in alcuna forma,o mediante mezzo elettronico,senza esplicita autorizzazione degli aventi diritto.